Please, enable JavaScript on your browser
montenero di bisaccia a montenero di bisaccia - molise
Promotions found !
Look in the InfoTurismoItalia home page

 citta  borgo MONTENERO DI BISACCIA

citta  borgo
MONTENERO DI BISACCIA

MONTENERO DI BISACCIA

MONTENERO DI BISACCIA Le prime notizie storiche sul comune di Montenero risalgono ai tempi delle invasioni barbariche. In molti riuscirono a mettersi in salvo e rifugiarsi dapprima nelle caverne sparse lungo la collina e poi sulla cima del Monte nero. Questi, detto cosi' perche' rivestito di una fitta boscaglia, non era del tutto disabitato: sul lato sud-ovest aveva numerose caverne formatesi nel tufo, oggi ancora visibili, e molto estese. Si tratta di abitazioni trogloditiche, come testimoniato dai ritrovamenti, in uno strato di terreno antistante ad una di queste grotte, di alcuni fossili che risalgono al Paleolitico Medio e di cocci di vasi di terracotta lavorata di epoca neolitica. Ai piedi del Monte nero, inoltre, nella contrada Montrone, nelle cui vicinanze vi erano un laghetto e le sorgenti del torrente Tecchio, esisteva una borgata dal nome Bisaccia. E' molto facile supporre che gli antichi abitanti si spostarono dal loro luogo di origine per raggiungere proprio Montenero, che prese cosi' l'appellativo di Bisaccia. Anche i Frentani Sanniti furono presenti sul territorio: questi subirono una grave sconfitta ad opera dei Romani nel V secolo e si ritirarono sul Monte Itilio, presso Montenero, su cui c'era un'importante citta' frentana. La lotta continuo' per altri quattordici anni fino a quando i Frentani chiesero la pace a Roma. Le prime notizie del periodo feudale risalgono al IX secolo, e precisamente al'anno 872, quando il Comune si trovava tra le dipendenze dell'Abbazia di S. Maria a Caleno, sul Gargano. Dal Catalogo Borrelliano, anno 1187 si legge infatti: Ricardus de Anglono tenet Picatium (l'attuale Petacciato) quod est feudum II militum, et Bisacium, et Montem Nigrum quod est feudum II Militum&. Riccardo di Agnone era della famiglia dei Borrello.