Please, enable JavaScript on your browser
fiume volturno a monte della foresta, cerro al volturno, isernia, italy - molise
Promotions found !
Look in the InfoTurismoItalia home page

 panorama fluviale FIUME VOLTURNO

panorama fluviale
FIUME VOLTURNO

FIUME VOLTURNO

Il Volturno, anticamente Vultur dal nome del mitico avvoltoio figlio di una divinita' romana, e' il piu' grande fiume dell'Italia meridionale e, tra i corsi d'acqua che scorrono interamente o solo parzialmente nel Molise, e' il fiume piu' importante sia per la portata sia per l'ampiezza del suo alveo. E' l'unico fiume molisano che riversa le sue acque nel mar Tirreno; nasce ad un'altitudine di 560 metri, a meta' falda del Monte della Rocchetta. Le sue fredde e limpide acque provengono dalle numerose e copiose sorgenti (circa trenta) dei Monti Meta (m.2241), Serrone (m.1787) e Curvale (m.1260) sulle Mainarde. Da Capo d'Acqua, il Volturno attraversa il Molise per 45 chilometri fino a Roccaravindola, da dove inizia a segnare il confine con la provincia di Caserta. Le rive ed i fertili territori compresi in questa regione fluviale favorirono insediamenti umani in epoca sannitica e romana, anche molto popolosi, dediti ad un'economia prevalentemente agricola, basata sulla coltivazione della vite, dell'ulivo, del susino e del castagno, testimoniata dalle numerose case coloniche e villae rusticae di eta' romana rinvenute nel territorio. Le sue sorgenti videro svilupparsi nel VII secolo d.C. uno dei piu' importanti stati monastici dell'Alto Medioevo. Ai monaci benedettini si deve la fondazione dell'Abbazia di San Vincenzo al Volturno, eretta nel 703 da tre nobili beneventani e distrutta dai saraceni nell'881 (oggi parzialmente ricostruita), e della Cripta dell'abate Epifanio con il grandioso ciclo pittorico di affreschi di scuola benedettina del sec. IX. Le rive del Volturno offrono per la loro integrita' naturalistica itinerari paesaggistici di notevole bellezza, contraddistinti dall'incanto delle Mainarde, dal lago di Castel San Vincenzo, dalla ricchezza di canneti ed arbusti e da una grande varieta' di animali che vivono lungo le sue acque molisane, ancora oggi, le meno inquinate dell'intero corso. Il Volturno e' lungo 167 chilometri ed e' un corso d'acqua rapido e profondo, parzialmente navigabile alla foce. In territorio molisano riceve molti affluenti tra i quali il torrente Vandra, che nasce presso Vastogirardi, e il torrente Lorda, che ha origine nei pressi di Castelpizzuto. Di notevole importanza e' l'apporto del torrente Rio Torto, che riversa le sue acque in quelle del Volturno mediante opere di sbarramento in territorio di Pizzone, ove alimenta una centrale elettrica