Please, enable JavaScript on your browser
morciano di leuca a morciano di leuca lecce, italy - puglia
Promotions found !
Look in the InfoTurismoItalia home page

 citta  borgo MORCIANO DI LEUCA

citta  borgo
MORCIANO DI LEUCA

MORCIANO DI LEUCA

La storia e la natura caratterizzano Morciano di Leuca, nel cui centro abitato si trova la chiesa fortificata di S. Giovanni Elemosiniere, risalente al XVI secolo ed edificata su di una preesistente struttura del tardo Medioevo. Degna di essere visitata e' la Marina di Torre Vado, con il suo paesaggio di arenili e scogliere e con la maestosa Torre Aragonese prospiciente il piccolo porto. La natura carsica del territorio in cui Morciano e' inserita, favorisce la creazione di inghiottitoi, generati da infiltrazioni nel sottosuolo di acque superficiali. E' il caso delle due Vore di Barbarano, (Vora Grande e Vora Piccola), la cui profondita' massima e' rispettivamente di 34 e 25 metri. Sita alla periferia della frazione di Barbarano, la suggestiva Leuca Piccola e' un meraviglioso complesso storico-monumentale che rivestiva il ruolo di ultima tappa della Via dei Pellegrini, prima di giungere al Santurio De Finibus Terrae. La nascita del primo insediamento abitativo di Morciano di Leuca risale al IX secolo ad opera dei profughi della vicina citta' di Vereto, distrutta dai Saraceni. Con l'avvento dei Normanni, il feudo venne donato nel 1190 da Tancredi d'Altavilla a Sinibaldo Sambiasi, i cui discendenti ne detennero il possesso fino al XIII secolo. In epoca angioina il casale passo' a Riccardus Murchano che lo cedette nel 1335 a Gualtieri VI di Brienne. Tra XV e XVII secolo si succedettero diverse famiglie, prima i Sambiasi, poi i Capece, i D'Enghien e i Castromediano. Nonostante l'abolizione della feudalita' fosse stata decretata nel 1806, il casale venne acquistato nel 1848 da Giuseppe Valentini. Il nome potrebbe derivare con molta probabilita' dal termine latino 'murex' con riferimento al tipo di terreno di natura rocciosa e collinare sul quale sorge l'abitato. Altre ipotesi suggeriscono una derivazione dal nome latino di persona 'Murcius' o al fatto che in passato fosse un luogo per il deposito della merce