Please, enable JavaScript on your browser
arco di augusto a fano - marche
Promotions found !
Look in the InfoTurismoItalia home page

 sito archeologico ARCO DI AUGUSTO

sito archeologico
ARCO DI AUGUSTO

ARCO DI AUGUSTO

L'arco d'Augusto di Fano (in provincia di Pesaro e Urbino) e' la porta cittadina in forma di arco a tre fornici. Costituisce l'accesso in citta' dall'antica via Flaminia, che all'interno delle mura diventa il decumano massimo. E' da sempre uno dei simboli della citta'. Fu in epoca romana la principale porta d'accesso alla Colonia Julia Fanestris, colonia dedotta nella localita' di Fanum Fortunae (tempio dedicato alla dea Fortuna) dall'architetto romano Marco Vitruvio Pollione su incarico dell'imperatore Augusto, in memoria della vittoria sul generale cartaginese Asdrubale Barca, nella battaglia del Metauro durante la seconda guerra punica). Si presume che nella Fanum Fortunae esistessero almeno altre due porte, oggi scomparse, poste una a sud e l'altra, prossima al mare. Costruito sul punto in cui la via Flaminia s'innesta nel decumano massimo della citta', il monumento e' datato attorno al 9 d.C. L'arco venne successivamente ridedicato all'imperatore Costantino con una nuova iscrizione incisa sull'attico e oggi scomparsa, senza tuttavia cancellare quella precedente. Nel 1463 le artiglierie di Federico da Montefeltro, durante l'assedio della citta' per la cacciata di Sigismondo Pandolfo Malatesta, che allora ne era signore, distrussero l'attico del monumento. Le pietre cadute furono riutilizzate nella costruzione delle adiacenti chiesa e loggia di San Michele. L'aspetto originario della porta resta testimoniato nel bassorilievo rinascimentale scolpito su un lato della facciata della chies